Da domenica 19 maggio 2019 si rinnoverà a Bucchianico la magia di una delle feste più suggestive dell’intera regione, e non solo: la Festa dei Banderesi in onore del patrono S.Urbano I Papa e Martire, celebrato il 25 maggio.

DOMENICA 19 MAGGIO
Nelle contrade la sera del sabato e la mattina della domenica fervono i preparativi per l’allestimento dei carri e l’organizzazione delle sfilate. Nel pomeriggio della domenica si svolge il corteo. Il corteo si configura come un pellegrinaggio ed è aperto dal Banderese con i familiari che portano un’immagine del santo, un vitello infiocchettato di rosso ed altri donativi. Seguono le donne in abito tradizionale con i canestri con i fiori di carta a cui fanno da sfondo il Carro del Pane, il Carro del Letto, il Carro del Vino ed il Carro della Legna, che appartengono al Banderese, e i Carri organizzati dalle Contrade. In prossimità del centro antico il Banderese, con il suo corteo incontra il Sergentiere a sua volta accompagnato da un drappello di militi con alabarde e da alcune fanciulle in abito storico. Procedono fino alla chiesa di S. Urbano, dove sostano per una breve preghiera e per i canti tradizionali, quindi riprendono il cammino per terminare in piazza con la pittoresca Ciammaichella.

VENERDI’ 24 MAGGIO
Alle ore 18,00 nella cripta di S. Urbano ha luogo l’apertura della Porta Santa a cui segue la cerimonia delle Entrate, che consiste nell’entrare dalla Porta Santa e sostare in preghiera davanti le reliquie del Santo per nove volte di seguito per lucrare l’Indulgenza Plenaria concessa nel 1801 e rinnovata nel 2011. Successivamente gli uomini in corteo si recano in piazza dove disponendosi in cerchio eseguono il gioco del Tizzo, e con simpatica abilità gareggiano in corsa.

SABATO 25 MAGGIO
I “banderesi” indossano il costume tradizionale con le “fasce” rosse ed azzurre ed il “pennacchio” di piume colorate confezionato artigianalmente secondo un’antica tecnica di annodamento e cucitura. Partecipano ai nove giri per le vie del centro antico ed alle seguenti cerimonie: Messa dei Banderesi, Offerta dei Ceri al Santo, Consegna dell’Arma Santa, Consegna della “Banira”, Stendardo e degli Anelli, Processione con le reliquie del Santo, e Riconsegna delle bandiere. A conclusione li attende un grande banchetto dentro la sala del municipio. I cerimoniali ricordano un rituale medievale di investitura a “cavaliere” riservato al Banderese, il quale come gli antichi cavalieri riceve prima le Bandiere comunali, poi gli emblemi tipici del ruolo che sono l’anello di fedeltà ed il cavallo.

Nella locandina che segue il programma dettagliato:
Festa dei Banderesi 2019 a Bucchianico 1

2 Date programmate