Il 4 settembre 2016 nel borgo di Pacentro (AQ) si rinnova una tradizione che mescola sacro e profano: la Corsa degli Zingari o degli Scalzi, giunta alla 566esima edizione.

La corsa è cruenta: il valore dei concorrenti si misura dal dover scendere completamente scalzi per sentieri e percorsi accidentati e spinosi. Partendo dalla Pietra Spaccata, un grosso spuntone di roccia con una fenditura al centro, dal Colle Ardinghi in pochi minuti si raggiunge il guado del Torrente Vella, poi si risale per il fianco della collina fino a gettarsi doloranti e sanguinanti davanti l’altare della Chiesetta della Madonna di Loreto.

Il cuore dei pacentrani è preso dai preparativi dei giorni precedenti la gara, alla ricerca del sentiero giusto, della scorciatoia meno rovinosa, della strategia che possa risparmiare fiato e ferite ai piedi.

Nel tardo pomeriggio (ore 18:30), dopo la Corsa degli Zingarelli (ore 16:30) fatta dai bambini (sempre a piedi nudi), i concorrenti schierati attendono il suono a martello della campana della Chiesa della Madonna di Loreto per il via. Il vincitore, dopo le medicazioni, viene portato a spalla dagli amici per il giro trionfale del Paese. Riceverà il Palio di Stoffa, simbolo del suo valore e del suo coraggio.

Apertura stand gastronomici ore 19:30.

Il programma completo in locandina.

Categorie evento: Tradizioni e ricorrenze and Tutti gli eventi

Recensioni chiuse per questo post.

Vuoi segnalare questo post?

Send To Friend

Verifica Captcha
captcha image

Send Enquiry

Verifica Captcha
captcha image

Claim Listing

What is the claim process?

Verifica Captcha
captcha image

NOTA SUGLI EVENTI

Le informazioni sugli eventi presenti nel sito provengono da internet, quotidiani, segnalazione di utenti. Il Mondo degli Eventi - Abruzzo non si assume responsabilità su eventuali modifiche o annullamenti di eventi non comunicati o non appresi tempestivamente.

Verifica sempre, prima di recarti all'evento, aggiornamenti, data e orari dai contatti dell'organizzatore.

Se desideri segnalare un evento, comunicare aggiornamenti o chiederne la rimozione scrivi a

Seguici su Facebook